Bonifico domiciliato Naspi

Sono diversi i metodi di pagamento della Naspi su conto corrente, carta prepagate con Iban oppure bonifico domiciliato.
Che una volta ricevuto si può incassare in contanti presso l’ufficio postale.

Se hai scelto questo metodo di pagamento perché non hai un conto corrente, o per altri motivi, ricorda che il metodo di pagamento può essere cambiato . Inoltre ricorda che se il bonifico è superiore a mille euro, quindi sopra il limite di pagamento in contanti di stipendi, pensioni, indennità di disoccupazioni erogati dalla pubblica amministrazione, non puoi incassare il bonifico in contanti.
Di recente è stato alzato l’utilizzo del limite del contante, soglia di tracciabilità a 3mila euro.

Ma non il limite di pagamento per stipendi e pensioni della P.A. in contanti che rimane sempre a €999.
A questo punto Poste Italiane ti chiederà o di aprire un conto corrente postale, poco economico, oppure un libretto postale. Scelta più sensata visto i costi.
Infatti l’apertura, gestione e chiusura del libretto postale è gratuita.
In modo da accreditare sul libretto la disoccupazione Naspi, successivamente potrai prelevare in contanti anche tutto l’importo della Naspi.

Naspi anche con bonifico domiciliato.

La NASPI si può riscuotere anche mediante bonifico domiciliato presso Poste Italiane allo sportello di un ufficio postale rientrante nel CAP di residenza o domicilio del richiedente. A patto che sia inferiore a mille euro.

Naspi accredito anche su libretto postale.

Ma per l’accredito della disoccupazione oltre a conto corrente e carte prepagate con Iban, ricorda che ricevono pagamenti Sepa, va bene anche il libretto postale anche se non ha l’iban. Dal sito dell’Inps è specificato che è possibile l’accredito della NASPI. Basta comunicare all’Inps il numero del libretto.
Vanno bene anche le carte conto che hanno l’Iban e possono ricevere pagamenti Sepa.

In conclusione:

  • Se la Naspi supera i mille euro non sarà pagata in contanti, ma prima dovrà essere accreditata su conto corrente, libretto postale, carta prepagata.
  • Il metodo più conveniente è il libretto postale.
  • Dopo l’accredito puoi prelevare tutto l’importo anche se questo supera i mille euro.
  • Di recente è stata alzato il limite di pagamento in contanti che è passato da mille e a tremila euro.
    Ma non è aumentato il limite di pagamento in contanti stipendi della P.A. e pensioni che rimane sempre a mille euro.